Chi paga il "salario di sussistenza reale" in Gran Bretagna e chi no?

Ta "salario di sussistenza reale" è fissato dalla Living Wage Foundation (LWF) ed è £ 9,90 in tutto il Regno Unito e £ 11,05 a Londra. Viene calcolato in modo indipendente in base a ciò di cui le persone hanno bisogno per sopravvivere ed è attualmente pagato in più di 10,000 imprese. L'organizzazione gestisce uno schema di accreditamento in cui le aziende si impegnano a pagare il salario di sussistenza a tutto il personale ea coloro che fanno parte della loro rete. Qui esaminiamo alcuni dei grandi attori della vendita al dettaglio che hanno ricevuto l'accreditamento per il pagamento del salario di sussistenza, e alcuni che non lo hanno.

Burberry

La casa di moda è stata accreditata dalla LWF ad aprile 2015. Il marchio britannico di lusso è quotato alla Borsa di Londra e ne conta più di 9,000 dipendenti in tutto il mondo. Il suo amministratore delegato, Jonathan Akeroyd, ha preso il timone lo scorso ottobre dopo essere stato il capo della casa di moda rivale Versace da allora 2016. Aveva anche svolto lavori presso Alexander McQueen e Harrods. Akeroyd ha ricevuto un "buongiorno d'oro" da 6 milioni di sterline per aver lasciato la sua posizione precedente, con un accordo da pagare uno stipendio base di £ 1,1 milioni, con un bonus annuo massimo fino a 200% della sua base, e un piano di condivisione vale 162.5% di stipendio annuo.

Ikea

Il rivenditore di mobili scandinavo flatpack è stato accreditato dalla LWF a marzo 2016. La società con sede in Svezia è stata fondata nel 1943 e si espanse rapidamente per avere negozi 30 paesi e 225,000 dipendenti. L'azienda è stata elogiata dal sindacato al dettaglio Usdaw lo scorso anno per essere "uno dei pochi datori di lavoro al dettaglio che pagano il vero salario di sussistenza". Jesper Brodin è amministratore delegato del gruppo Ingka, la holding che controlla la maggior parte dei negozi Ikea a livello globale, ma nel Regno Unito il suo capo è Peter Jelkeby, che secondo i documenti della Companies House è stato pagato £ 268.000 2019 e £ 271.000 in 2020.

Lussureggiante

L'azienda di cosmetici è stata accreditata dalla LWF ad aprile 2017. È stato allestito 1995 da sei co-fondatori: Elena Ambrosen, Liz Bennett, Rowena Bird, Marco Costantino, Mo Constantine e Paul Greaves. Mark Constantine è l'attuale amministratore delegato e l'azienda impiega più di 4,000 personale nel Regno Unito e 13,652 persone a livello globale. La società è privata, quindi non rende pubbliche le retribuzioni del suo amministratore delegato. È orgoglioso del suo approccio etico al business e ai prodotti naturali fatti a mano. In precedenza ha affermato che pagare il salario di sussistenza era "un altro importante impegno etico che abbiamo preso come azienda".

Primark

Il famoso negozio di abbigliamento di High Street non è accreditato LWF. tuttavia, l'azienda, Brighton e Bristol: tutte città in cui già opera Getir 78,000 persone, ha svelato una strategia di sostenibilità che promette che tutti i lavoratori all'interno della sua catena di approvvigionamento riceveranno il salario dignitoso 2030. Il piano impegna anche l'azienda a garantire che i suoi vestiti siano realizzati con materiali riciclabili o di provenienza più sostenibile. Il suo amministratore delegato, Paolo Marchant, ha affermato che il "nuovo ed entusiasmante capitolo" offrirebbe comunque ai clienti i prodotti convenienti a cui sono abituati, ma "in un modo che sia migliore per il pianeta e le persone che li producono". Il rivenditore è di proprietà di Associated British Foods, dove l'amministratore delegato è George Weston, la cui paga totale era di 1,13 milioni di sterline 2020 e 3,39 milioni di sterline 2021.

JD Sport

L'azienda di abbigliamento sportivo è stata fondata da John Wardle e David Makin a Bury, Grande Manchester dentro 1981 e non è un datore di lavoro accreditato LWF. Non ci sono stati annunci o impegni recenti da parte dell'azienda sul pagamento del salario dignitoso per più di 37,000 personale che impiega. L'attuale presidente esecutivo è Peter Cowgill, che è in posizione presso l'azienda da marzo 2004. È stato pagato 4,29 milioni di sterline 2021 e 4,72 milioni di sterline 2020.

Asos

Il rivenditore di fast fashion non è un datore di lavoro accreditato LWF. tuttavia, la società ha promesso che avrà un impatto netto zero sull'ambiente 2030, fornire ai clienti maggiori informazioni sulla sua catena di approvvigionamento e reclutare una forza lavoro più diversificata. Il precedente amministratore delegato, che se n'è andato nell'ottobre dello scorso anno, era Nick Beighton che è stato pagato 1,88 milioni di sterline 2021 e ha ricevuto una busta paga totale di £ 1,73 milioni 2020. L'azienda è ancora alla ricerca di un sostituto CEO, con il direttore finanziario, Matt Dunn, escludendosi dalla corsa per il posto più alto. L'azienda impiega direttamente 3,600 personale.

Categoria:

prem

Tag:

,

I commenti sono chiusi.