Scuole in Inghilterra che lottano per rimanere aperte tra i casi di Covid in aumento

Le scuole in Inghilterra stanno lottando per rimanere aperte di fronte all'aumento dei tassi di infezione da Covid tra gli alunni, con molti che utilizzano misure preventive abbandonate dal governo nel tentativo di mantenere i propri alunni nelle aule.

In zone come Brighton e Northamptonshire, il tasso di infezione tra i bambini in età scolare si sta diffondendo rapidamente mentre il tasso tra gli adulti sta diminuendo, suggerendo che la riapertura delle scuole questo mese sta guidando l'aumento tra gli alunni.

Mentre alcune scuole hanno dovuto chiudere, molti altri stanno mandando a casa gruppi di alunni, o reimporre le restrizioni che erano in uso l'anno scorso, come il distanziamento sociale e l'uso obbligatorio della mascherina in aree al chiuso o affollate.

La National Association of Head Teachers ha affermato che i dirigenti scolastici in cerca di consigli su come affrontare le epidemie sono stati la più grande fonte di chiamate al sindacato nella scorsa settimana.

Paul Whiteman, il segretario generale della NAHT, disse: “Stiamo sicuramente assistendo ad alcuni problemi significativi che sorgono a livello locale, e sappiamo già di scuole che stanno lottando per mantenere aperte le classi a causa delle epidemie che si verificano.

"Abbiamo assistito a un aumento significativo del numero di chiamate alle nostre linee di consulenza da parte dei dirigenti scolastici che chiedono supporto e guida su come gestire al meglio le epidemie di Covid".

Nel Northamptonshire il numero di casi all'interno di scuole e asili è saltato da 115% nella scorsa settimana. All'inizio di settembre si registrava una media giornaliera di 40 casi positivi ma tre settimane dopo la media giornaliera è salita a 190 personale e studenti.

A Hereford, un grave focolaio al liceo di Kingstone ha causato la chiusura della scuola secondaria giovedì fino a quando 4 ottobre.

"Ciò è dovuto al numero elevato e crescente di test PCR positivi che significano che non possiamo più fornire un insegnamento "di persona" di una qualità adeguata a causa dei limiti di personale e della percentuale di studenti non a scuola,"David Bennett", il dirigente scolastico, detto ai genitori.

La scuola elementare della comunità di Stithians in Cornovaglia ha detto ai genitori che sarebbe chiusa fino a quando 4 ottobre dopo 46 gli alunni erano assenti, più di un quarto del suo rotolo. Nick Illsley, il preside, ha detto che la chiusura era "l'unica opzione rimasta" per contenere la diffusione di Covid.

L'autorità locale della Cumbria ha informato i genitori che i fratelli di casi confermati di Covid potranno rimanere fuori dalla scuola. Le linee guida del Dipartimento per l'Educazione sono che chiunque sotto 18 non ha bisogno di autoisolarsi se sono a stretto contatto senza sintomi, portando a famiglie in cui alcuni bambini si isolano a casa dopo i risultati positivi dei test mentre i loro fratelli rimangono a scuola.

Le misure aggiuntive seguono le cifre che mostrano che c'erano più di 100,000 bambini con casi confermati o sospetti di Covid nelle scuole statali in Inghilterra la scorsa settimana. Chris Whitty, l'ufficiale medico capo del governo, ha detto ai parlamentari che è "quasi una certezza" che i bambini non vaccinati prenderanno Covid.

Le scuole secondarie in Inghilterra ospiteranno le visite dei team di vaccinazione nelle prossime tre settimane, con alcune segnalazioni di molestie e chiamate moleste da manifestanti esterni.

David Phillips, preside della scuola Chilwell a Beeston, Nottingham, ha detto che la sua scuola si stava preparando per possibili proteste dopo aver minacciato telefonate, email e visite di ideologi antivaccinazione.

"Sono stato in comunicazione abbastanza frequente con la polizia durante questa settimana con l'aumento degli incidenti, principalmente così hanno un quadro completo del tipo di attività che si svolgono," Phillips ha detto all'agenzia di stampa PA. Ha detto che i genitori non erano coinvolti in nessuno dei contatti.

I commenti sono chiusi.